05 giu 2013

Le 10 assurde leggi dell'evoluzione secondo la fantascienza

Potrà anche essere una delle idee scientifiche più controverse della storia recente, ma l'evoluzione è sicuramente noiosa da vedere all'opera nella vita reale. Per questo motivo, le storie di fantascienza cercano di renderla più divertente rispettando 10 speciali leggi.



1. Esiste un "passaggio successivo" dell'evoluzione e gli esperti lo conoscono già

Non è affatto piacevole parlare di come i cambiamenti evolutivi siano il risultato dell'adattamento all'ambiente perché, prima di tutto di che diavolo state parlando? e poi per fare un film apolitico non vanno bene queste scomode verità. A quei tizi nei laboratori basta guardare in un microscopio per scoprire il prossimo passo: l'evoluzione è come una storia, e gli scienziati hanno gli spoiler sulla fine. Hanno l'abilità di portare alla luce le cose con il solo potere della mente.

 2. È possibile de-evolvere! 

L'evoluzione non è una serie di mutazioni casuali. Quindi, è possibile usare una pistola, una droga o un'onda di particelle ad alta energia per tornare ad essere una scimmia (o persino un dinosauro).
Esiste però anche la possibilità che, se si è veramente stupidi o si guarda troppa TV, i propri figli de-evolvano diventando ancora più stupidi. 



 3. La vita può essere "seminata"

Possiamo fecondare la galassia con il nostro DNA in modo che, indipendentemente dalle condizioni ambientali e dalle specie che esistono già sugli altri pianeti, il risultato saranno degli umanoidi. Basta sputare fuori il proprio patrimonio genetico in un mondo sterile con qualche sorta di timer: al momento giusto avremo la forma di vita perfetta, una scimmia che cammina su due gambe.

 4. I nostri progenitori sono sempre stati bianchi

Qualcuno una volta disse che gli umani si sono evoluti in Africa, e che gli Homo sapiens erano degli individui neri quando iniziarono a esplorare la Terra. Ma ciò non è possibile, perché i nostri antenati erano degli alieni così bianchi che era possibile vedere i perfetti muscoli sotto la loro pelle. Discendiamo tutti da super-caucasici simili agli dèi che hanno fecondato la galassia con il loro tecno-sperma.

5. Le radiazioni creeranno una nuova specie di mutanti

OK, siamo tutti d'accordo che le radiazioni causano mutazioni. Ciò significa che il nostro DNA verrà trasformato in nuove forme strane che ci renderanno dei cannibali o dei magnaccia dalla faccia di rana: in ogni caso vivremo sottoterra. Inoltre, queste mutazioni non faranno mai niente di noioso come farci ammalare di cancro o causare pericolose deformità ai neonati: ogni singola mutazione sarà esattamente la stessa in ogni persona, creando alla fine una nuova specie. Un corollario di questa regola è che l'improvvisa uniformità di queste mutazioni porterà probabilmente a una situazione dove le donne non-mutanti vagabondano senza sosta in cerca di uomini non-mutanti, così da estrarre il loro sperma e usarlo per far rinascere l'umanità.

 6. X-Men 

Un singolo gene può fornire le ali, trasformare in un ammasso gelatinoso, dare degli occhi laser, o permettere di uccidere la gente toccandola. Infatti, questo stesso gene si manifesterà con diversi super-poteri in ogni individuo che lo possiede. Ovvio, no?



 7. L'evoluzione può essere davvero veloce!

Se c'è abbastanza inquinamento nell'ambiente, ci vorranno solo pochi anni perché gli scarafaggi diventino creature delle dimensioni di un uomo che ci mangeranno la testa: la biologia evoluzionistica è così terribile! Inoltre, esiste una pistola/onda/qualsiasialtracosa che permette di evolvere così rapidamente da svegliarsi sotto forma di un tritone cornuto la mattina successiva. Fortunatamente, è un processo reversibile.

 8. Il predatore definitivo 

I predatori oltrepassano i loro ecosistemi. Non sono predatori nel contesto di una specie preda, perché (come sappiamo tutti) esiste una cosa come una creatura per la quale tutto è una preda su qualunque pianeta, in ogni angolo della galassia. Ovviamente le caratteristiche che gli umani attribuiscono a un predatore - artigli, denti, armi velenose - sono pericolose per tutte le creature, in qualsiasi epoca. A pensarci bene, è possibile costruire il predatore definitivo prendendo un tenero animaletto peloso, facendolo combattere contro Il Cattivo, e quindi creando un nuovo animale più forte con l'uso del DNA dello sconfitto. Ripetere il proceso un milione di volte per assicurarsi un messaggero di morte valido in tutti i mondi conosciuti: è una formula sperimentata.

 9. Gli organismi creati geneticamente sembrano delle donne sexy 

Tranne qualche eccezione, hanno anche delle code dalla punta velenosa. O forse, gli cresceranno delle code, ma solo quando sono nude. Se non sembrano delle donne sexy fornite di coda, saranno dei mostri orrendi oppure microscopici. 

10. Gli uomini sono il culmine dell'evoluzione 

Abbiamo già stabilito che l'evoluzione si muove in una direzione prestabilita, e che quando gli umani evolvono ottengono sempre dei super-poteri o diventano dei geni che non guardano mai la TV. Se qualunque altro animale inizia a evolvere (molto in fretta, ovviamente) è naturale che comincerà a diventare più umano. È per questo che i super-intelligenti ratti da laboratorio formano delle piccole città piene di roditori, o che le scimmie che saltano al "passaggio successivo" fanno tutto ciò che farebbe un uomo, come formare governi e cavalcare e indossare abiti ridicoli. 
Una volta che si inizia a evolvere, si imbocca automaticamente il percorso degli umani; o addirittura, si evolve per odiare e uccidere gli umani, anche dopo che essi hanno abbandonato il pianeta. Probabilmente, tutto ciò ha qualcosa a che fare con i nostri bianchi antenati alieni che hanno inseminato la galassia con il loro DNA pre-programmato.



Articolo originale di io9.com

Nessun commento :

Posta un commento